rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica Piazze

Borile, M5S, a Brunetta: "Se per voi noi siamo straccioni, per noi voi siete dei buffoni"

Il candidato di Forza Italia aveva definito gli avversari, davanti alla stampa a Padova, "dei poveracci" e "gente che si frega l'una con l'altra"

Lo ha letto sul web e poi sui giornali, Simone Borile, portavoce del Movimento 5 Stelle a Padova. Un po' gli viene da ridere, va detto, forse per questo è particolarmente ironico: "Se per loro noi siamo straccioni, per noi loro sono dei buffoni". E' questo il primo commento alle affermazioni di Renato Brunetta, che in un incontro a Padova aveva definito i 5 Stelle "dei poveracci, gente che si frega l'una con l'altra". 

Borile: "Brunetta è vent'anni che prende soldi pubblici"

"Fa sorridere poi - prosegue Simone Borile, portavoce dei 5 Stelle a Padova - che a parlare in questo modo sia Brunetta, uno che prende soldi pubblici da vent'anni, che è in politica da un sacco di tempo. Io invece, che mi considero prestato alla politica, do lavoro a quasi 100 famiglie e sto conseguendo la terza laurea. Non mi ritengo assolutamente uno straccione. Se Brunetta definisce poveracci chi porta avanti valori di merito, dignità e trasparenza, ben venga allora esserlo".

Le lauree

"L'espresso qualche settimana fa ha pubblicato un pezzo dove si affrontava il tema della competenza e della preparazione in politica. Tra i criteri, la laurea. Sono tra i 5 Stelle il maggior numero di laureati in parlamento. E sai qual'è il partito che ne porta di meno? Forza Italia".

Il professionismo in politica

Uscite infelici a parte, vi imputano la poca esperienza come punto debole. "Lega, Forza Italia, quando si sono affacciati in politica hanno fatto dell'anti professionismo della politica una bandiera. Oggi imputano a noi la poca esperienza.  Noi esprimiamo  la società civile, siamo tutti professionisti che vivono tra la gente e che fanno ciò che le persone chiedono alla politica. Noi siamo tra le persone, lui è per le cene oligarchiche di partito, che noi non ci teniamo affatto a frequentare. Per me politica significa prendere decisioni giuste per la collettività, ottimizzando costi e benefici. Bisogna saper ascoltare, stabilire priorità e avere una visione sistemica. Ogni scelta produce un effetto, e questo va preventivato. Non serve essere in politica trent'anni per sapere prendere scelte più giuste e migliori".  

Motta e Cusumano

Anche i candidati Motta e Cusumano hanno detto la loro sulla vicenda. Univoca la risposta: "Non ha proprio fatto una bella figura, Brunetta. Poi saremmo noi quelli del fango". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borile, M5S, a Brunetta: "Se per voi noi siamo straccioni, per noi voi siete dei buffoni"

PadovaOggi è in caricamento