rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica Ponte San Nicolò

Ponte San Nicolò: tre capitani in gara per una sola poltrona

Alle amministrative di giugno si sfideranno per il centro sinistra Gabriele De Boni e per il centro destra Carlo Bermone e Marco Corazza. A due mesi abbondanti dal voto non c'è un favorito, tutto può ancora succedere

Gabriele De Boni

Sembra ormai certo che saranno tre le liste a giugno che si contenderanno la poltrona di sindaco di Ponte San Nicolò. I candidati a governare il municipio sono Gabriele De Boni, Carlo Bermone e Marco Corazza. Il primo, vicesindaco uscente, rappresenterà il centro sinistra. Carlo Bermone è riuscito nella sua civica a riunire le anime di Fratelli d'Italia e Lega. Poi c'è Marco Corazza con la sua civica che punta anch'egli al colpaccio. Si tratta di una tornata elettorale dal pronostico più che mai aperto. Il centro sinistra dopo decenni di governo, si trova ad una svolta epocale. Nell'ottica del rinnovamento, due pezzi da novanta quali Enrico Rinuncini e Martino Schiavon sono stati messi alla porta. De Boni è al timone di una squadra molto giovane che ha voglia di stupire. Carlo Bermone ha deciso di creare un gruppo di lavoro dove il diktat è rappresentato dal divieto di inserire candidati consiglieri dell'attuale maggioranza. Marco Corazza, forte del suo passato da maresciallo dei carabinieri, con una esperienza proprio a Ponte San Nicolò chiede anch'egli la fiducia del paese per una svolta epocale. Insomma, anche a voler fare dei pronostici, al momento non vi è un vero e proprio favorito.

Carlo Bermone

Cosa farà la differenza

A questo punto è chiaro che la popolazione si trova davanti ad un bivio. Il popolo del centro sinistra dopo l'addio di Rinuncini e Schiavon si trova in un momento di forte confusione e dovrà capire se dare fiducia alla linea giovane di De Boni, che godrà anche dell'appoggio del Pd, oppure cambiare aria alla ricerca di nuovi stimoli. Bermone che nel logo della sua lista avrà i simboli dei tre partiti Fdi, Lega e Coraggio Italia, punta sulla qualità di una squadra di professionisti e sul vento in poppa che Fdi può vantare in questo momento su scala nazionale. Corazza, infine, che nella sua compagine dovrebbe avere almeno un paio di pedine dell'attuale amministrazione, tenta il colpaccio giocando sulla sua popolarità conquistata negli anni al comando della stazione dei carabinieri di Ponte San Nicolò. La gente nel frattempo chiede maggiore sicurezza, una viabilità più snella, servizi efficienti e una qualità della vita migliore. Le urne sono ormai vicine sessanta giorni o poco più, la campagna elettorale è partita.

Marco Corazza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte San Nicolò: tre capitani in gara per una sola poltrona

PadovaOggi è in caricamento