rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Politica

Terzo mandato, si va al voto. Zaia: «Non è un emendamento fatto per me». Giordani: «Assolutamente favorevole»

Mentre a livello nazionale la Lega si trova da sola nel centro destra, con Forza Italia e FdI contrari, in soccorso potrebbero arrivare i voti del Pd. Segreteria nazionale e regionale tentennano ma Giordani, forte del suo "essere civico", da un'accelerata

La Lega non ha ritirato gli emendamenti sul terzo mandato dei sindaci delle grandi città e dei presidenti di regione, che saranno dunque votati in Commissione Affari costituzionali. Si rischia così una frattura nel centro destra dove Fi e Fdi si sono espressi contro ma lasciando libertà di decisione ai proprio deputati. In soccorso della Lega, però, potrebbero arrivare i voti del Pd. Eventualità che verrà presa in esame dalla segreteria nazionale che al momento però è spaccata sulla decisione da prendere. Ci sono anche figure come Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, e Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, che nel Pd hanno un certo peso, tra coloro che potrebbero beneficiare del terzo mandato. 

Sul tema è tornato anche il presidente della Regione Luca Zaia, stimolato dai cronisti, proprio qualche ora fa. Zaia ha ancora una voluto sottolineare che questa è una situazione che coinvolge anche altri presidenti di regione, come appunto Bonaccini e De Luca ma anche il ligure Toti, tanto per fare un altro esempio molto noto. «Il Parlamento voterà, ma questo non è un emendamento fatto per me. Ci sono tanti sindaci e presidenti uscenti dal secondo mandato. Sono le uniche due cariche che hanno limite del mandato. Questa è una partita in mano la parlamento», ha detto ai giornalisti presenti a Palazzo Balbi. «Spero si vada incontro a ciò che chiedono i cittadini e non ad altre logiche. Perché spesso capita che i cittadini chiedono una cosa ma poi la politica risponde il contrario», ha chiosato con una battuta. Anche il sindaco Sergio Giordani, presente con Zaia per un appuntamento istituzionale a Palazzo Balbi, si è detto favorevole a un terzo mandato e alla continuità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo mandato, si va al voto. Zaia: «Non è un emendamento fatto per me». Giordani: «Assolutamente favorevole»

PadovaOggi è in caricamento