Sport

Memorial Roberto Gallo: si impongono Alessandro Ragazzi e Serena D’Ercole

Sorpresa nella finale femminile mentre vengono rispettati i pronostici nel torneo maschile

Al Lotario Monti di Camposampiero Memorial Roberto Gallo, Open maschile e femminile con 3.000 euro di montepremi diretto da Flavio Marcato e Maria Teresa Zecchino, sugli scudi nella finale maschile Alessandro Ragazzi.

Premiazione maschile 2021  Memorial Gallo  Camposampiero-2

Alle 15 la finale femminile tra la vicentina Kristal Dule e l’udinese Serena D’Ercole ha riservato delle sorprese. Dule subito avanti, ma la tennista udinese D’Ercole si è dimostrata all’altezza di meritarsi la finale e rimontava il primo set dopo essere stata sotto per 3 giochi a uno faceva sua la prima partita. Così si chiama in gergo ufficiale scandito dall’arbitro di sedia internazionale, il patavino Michele Borchia. Qui viene fuori l’orgoglio della vicentina Dule, per lei anche una convocazione nella Fed Cup albanese e rimette in equilibrio per 6/1. Ma era una paglia al fuoco, la poca paglia messa era quella della Dule, che è risultata essere riassunta in un solo game, quello che le ha lasciato la giocatrice del River ed il piatto più grande consegnato dalla sindaca Katia Maccarrone. D’Ercole-Dule 3/6 6/1 6/1.

D'Ercole Serena P drive no ball good-2

Questo era il preludio per la finale maschile. Anche qui non sono mancate le sorprese. Subito in avanti la classe di Marco Speronello giocatore che veleggia tra i 20 ed i 30 nel ranking italiano da parecchi anni contro la verve, la freschezza atletica e l’esperienza internazionale del patavino Alessandro Ragazzi. Nel primo set i 2 metri di Speronello si sono fatti valere con il serve and volley, il giocatore trevigiano con tessera veneziana per il Ca’ del Moro li ha sfruttati tutti portando a casa la prima partita per 6/3. Ma Ragazzi player di Padova con tessera del Plebiscito, ha messo in campo le giuste strategie per rintuzzare il predominio dei giocatori col pedigree. E così come ha fatto anche per l’altro 2.1 Ghedin, si è tirato su le maniche e con il suo lustro abbondante di anni in meno, ha azionato il turbo, mettendo in crisi Speronello e, con un servizio più incisivo rimetteva in equilibrio l’incontro, lasciando al palo il trevigiano. Un Fabergè in piena regola, che ben prometteva per il terzo set. Sulle ali dell’entusiasmo sospinto dai molti fans Ragazzi dimostrava di poter far suo il titolo. Sebbene il patavino fosse avanti per 3-1, Speronello con un gioco perimetrale e sempre con gli attacchi a rete riusciva a portarsi sotto 3-4. Ma un Ragazzi internazionale recuperava e rintuzzava tutte le insidie dimostrando di saper tenere il campo e di meritarsi l’iscrizione nell’albo d’oro. Alessandro Ragazzi-Marco Speronello 3/6 6/0 6/3.

Tutti premiati con staff-2

Domenica 11 Luglio giornata storica per il team femminile del Tc Padova che si gioca l’accesso per l’A2 con le tenniste leccesi dell’Apem di Copertino. Alle 10 chiamata a raccolta dei supporters da parte del D.G. Giampaolo Danieli che tra le mura amiche di Via Libia grida, ce la possiamo fare. Anche perché la gara di andata è stata pareggiata sul 2-2 ed il team capitanato dall’esperta Maria Elena Camerin potrebbe fare il colpaccio. Sempre nel femminile nella D1 del medesimo club è in gara per lo spareggio in terra trevigiana gara di andata per salire in serie C. Altro team patavino che ambisce alla serie C è quello dell’Airone di Legnaro che gioca in casa con i trevigiani dell’Eurotennis.

Speronello Marco back drive run wonderful-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memorial Roberto Gallo: si impongono Alessandro Ragazzi e Serena D’Ercole

PadovaOggi è in caricamento