rotate-mobile
Cronaca Este

Cinghiali sui Colli euganei, via libera all'abbattimento e ai chiusini

La decisione oggi a Este al tavolo convocato dal consiglio regionale con le istituzioni locali. Tra le ragioni: danni alle colture, all'ecosistema e incidenti stradali dovuti ai sempre più frequenti attraversamenti degli animali

L'incremento dei chiusini per la cattura degli animali giovani e l'abbattimento controllato degli adulti potrebbero partire da subito, a livello sperimentale, in alcune zone bene individuate, avvalendosi dei 47 "selecontrollori" di cui il parco Colli euganei dispone e di personale della polizia provinciale, della Forestale e di altre istituzioni. Questo il piano anti-cinghiali discusso oggi a Este nel tavolo convocato dal consiglio regionale assieme alle istituzioni locali per far fronte al problema dell'eccessiva diffusione della specie sul territorio con conseguenti danni alle colture, all'ecosistema e numerosi incidenti stradali dovuti ai sempre più frequenti attraversamenti degli animali.

LA PROTESTA DI 100%ANIMALISTI



CAPITOLO RIMBORSI. "Resta aperto il problema dei rimborsi per i danni provocati alle colture agricole, mais e viti in particolare - ha detto l'assessore regionale alla caccia Daniele Stival -. La disponibilità per far fronte a questa legittima esigenza è esigua: solo 250 mila euro per tutto il Veneto a fronte di richieste già arrivate per oltre due milioni". "Occorrerà perciò - ha aggiunto il presidente del consiglio regionale, Clodovaldo Ruffato - individuare nelle pieghe del bilancio risorse aggiuntive per rispondere anche a questa necessità".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali sui Colli euganei, via libera all'abbattimento e ai chiusini

PadovaOggi è in caricamento