Furti d'acqua: un reato in crescita, nel 2018 in provincia oltre 200 manomissioni

Etra fa un bilancio di un problema che ogni anno consente ai ladri di prelevare circa 41mila euro di volumi di liquido. Pesanti le sanzioni per chi viene scoperto a rubare

Non solo ladri di rifiuti fuori dai Centri di Raccolta, ma anche ladri d’acqua, che sfidano denunce penali e multe salate, pur di avere l’acqua gratis. E non si tratta di casi isolati, ma sono centinaia gli interventi cui i tecnici di Etra sono chiamati ogni anno per ripristinare contatori manomessi, allacciamenti abusivi direttamente nei pozzetti quando non anche utilizzi impropri degli idranti per i pompieri, che, alterati nelle loro funzioni, rischiano di non essere più pienamente efficienti in caso di incendi.

Le modalità del furto

Furti che provocano un utilizzo della preziosa risorsa incontrollato e gratuito, ma anche danni ai contatori, ai pozzetti e alle tubazioni e il pericolo di contaminazione della risorsa idrica erogata. Sono due le modalità di furto d’acqua: la manomissione dei contatori sigillati, solitamente per morosità, e gli "allacci in diretta", allacciamenti abusivi fatti a monte del contatore, su pozzetti, idranti, fontanelle pubbliche o collettori presenti nei pozzetti d’utenza. Se nel primo caso si applica una penale di 200 euro per la rottura dei sigilli, cui si aggiungono le spese di ripristino e il costo del consumo d’acqua, nel secondo caso non è possibile verificare a quanto ammonti il consumo, dal momento che il contatore viene aggirato, e quindi si applica una penale a partire da 1.500+iva al 10% euro oltre alle spese relative all’intervento di ripristino. Sulla base della gravità degli episodi, si configurano anche reati penali. E’ importante ricordare che i sigilli apposti ai contatori possono essere rimossi solo dai tecnici Etra e solo a seguito dell’apertura di un contratto o della regolarizzazione della posizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le manomissioni

«Nel 2018 abbiamo registrato ben 206 manomissioni dei sigilli, per oltre 41 mila euro di valore dei volumi d’acqua sottratti. Un dato in linea con il 2019, 102 nel primo semestre nel 2019, per oltre 20 mila euro – spiega il presidente di Etra Andrea Levorato – In forte crescita, invece, i prelievi abusivi, tre nel 2018, 4 nel solo primo semestre del 2019. In  questo caso, spesso si parte dalla manomissione dei sigilli del contatore - continua - che i tecnici, dopo una seconda posa di sigilli, sono costretti poi a togliere per evitare ulteriori manomissioni. Allora i ladri intervengono a monte, allacciandosi abusivamente laddove trovano l’acqua. Si arriva al punto che i tecnici sono costretti a tappare persino le condotte intervenendo sotto il suolo stradale e a chiudere le possibili aperture col cemento. Interventi costosi, ma necessari quando si tratta di garantire e salvaguardare un bene di tutti quale l’acqua pubblica. Il furto di acqua ha un costo che ricade su tutta la comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento