Cronaca

Artroprotesi d'anca su una 17enne affetta da necrosi testa del femore

L'eccezionale intervento è stato eseguito, mercoledì, in Ortopedia all'ospedale di Cittadella. La ragazza a 15 anni aveva subìto un trapianto di cuore. Successive complicazioni le impedivano di camminare

Un delicato intervento di artroprotesi d’anca è stato eseguito, mercoledì, al reparto di Ortopedia dell’ospedale di Cittadella, su una paziente di 17 anni affetta da una necrosi della testa del femore.

LA RAGAZZA NON POTEVA CAMMINARE. La ragazza, affetta da una malformazione congenita, all’età di 15 anni ha subito un trapianto cardiaco. La terapia immunosoppressiva che la paziente ha dovuto eseguire le ha causato la necrosi della testa del femore e quindi un accorciamento dell’arto che le rendeva estremamente difficoltosa la deambulazione autonoma, possibile solo con l’ausilio di due stampelle.

L'OPERAZIONE. L’ intervento, perfettamente riuscito, è stato eseguito dal dottor Giovanni Grano, direttore dell’UOA di Ortopedia e Centro regionale veneto per la cura dell’artrosi dell’anca, in collaborazione con l’equipe anestesiologica. L’impianto della protesi in titanio nell’anca della paziente, grazie al ripristino della corretta geometria e biomeccanica articolare, permetterà alla giovane paziente di camminare da sola senza l’ausilio di stampelle e di svolgere le normali attività della vita quotidiana.

INTERVENTO ECCEZIONALE A SCHIAVONIA. Tre settimane fa nel nuovo ospedale di Schiavonia, si era svolto, su una paziente di 80 anni, un intervento che ha pochi precedenti in Veneto, ovvero la sostituzione integrale del femore con una protesi in pezzo unico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artroprotesi d'anca su una 17enne affetta da necrosi testa del femore

PadovaOggi è in caricamento