Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Scandalo tangenti all'Università: sono 29 gli appalti truccati al Bo risalenti al 2016

Per eludere i controlli i lavori sarebbero tutti stati frazionati sotto la soglia dei 40mila euro e dati sistematicamente ai due “amici” costruttori

Sono 29 gli appalti truccati al Bo, collocabili tra il giugno e il dicembre 2016, per un importo totale di 183.066,49 euro, finiti sotto accusa nell'ordinanza di custodia cautelare. Come riportano i quotidiani locali, l’ordinanza ha mandato ai domiciliari due fra i 17 indagati nell'inchiesta "università pulita": un ingegnere vicentino responsabile dell'area che ha il controllo di tutta la manutenzione nell'ateneo e un impresario, accusati di concorso in corruzione e turbativa d'asta.

LAVORI FRAZIONATI

Per eludere i controlli i lavori sarebbero tutti stati frazionati sotto la soglia dei 40mila euro e dati sistematicamente ai due “amici” costruttori. Secondo l’accusa l’impresario 47enne di Santa Margherita d’Adige con la complicità del dirigente dell’ateneo avrebbe avuto lavori per complessivi 125.346 euro, tra opere di manutenzione ai laboratori, pitture dei muri, lavori di eliminazione delle infiltrazioni e sostituzioni delle porte. Secondo l’accusa le opere idrauliche sono state affidate a un altro impresario edile, anche se per un valore molto più basso rispetto a quelle date all’impresario della Bassa. Molte di queste opere venivano passate come “urgenti”, tipo un doppio affidamento da 120 euro per ripristinare i bagni intasati di Scienze Politiche. In totale sono 29 i lavori sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti che stanno tentando di fare luce sullo scandalo al Bo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo tangenti all'Università: sono 29 gli appalti truccati al Bo risalenti al 2016

PadovaOggi è in caricamento