Attualità

Crisarà: "Sono 70 su 8550 i medici non vaccinati. Altre professioni sanitarie hanno numeri più incisivi ma rimangono nascosti"

Il presidente dell'Ordine dei Medici di Padova fa il punto sui sanitari "no Vax", promettendo sanzioni ma evidenziano come l'incidenza sia molto bassa e denunciando invece la poca attenzione su infermieri e Oss

Domenico Crisarà

In merito alle notizie relative alle sospensioni dei medici “no vax” risalite alle cronache nei giorni scorsi, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Padova Dottor Domenico Crisarà si è espresso attraverso una nota:

Crisarà

«Secondo i dati ottenuti per via informale, su circa 8.550 medici iscritti all’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Padova, coloro che non hanno ricevuto la somministrazione vaccinale e che operano sul territorio padovano sono circa 70, pari ad una percentuale di meno dello 0,1% – chiarisce il Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Domenico Crisarà –. Va sottolineato come sia una percentuale minima. Come Ordine dei Medici ci siamo muovendo nel compiere le verifiche al fine di esaminare ogni caso, e laddove sarà necessario saremo pronti ad applicare i provvedimenti previsti. Teniamo inoltre a sottolineare che nonostante i numeri siano di bassissima rilevanza, nella comunicazione, il rifiuto del vaccino da parte del personale sanitario viene immediatamente associato al rifiuto espresso da medici, non dando atto della estrema sensibilità sociale che riteniamo debba essere riservata alla nostra professione. Ciò facilita la mimetizzazione di altre professioni sanitarie ove il fenomeno antivaccinista è di ben maggior incidenza, ma resta, tuttavia, sommerso»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisarà: "Sono 70 su 8550 i medici non vaccinati. Altre professioni sanitarie hanno numeri più incisivi ma rimangono nascosti"

PadovaOggi è in caricamento