menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multa di oltre 2mila euro al pullman con le badanti: nessuna rispettava le norme anti Covid

E' sempre più frequente incontrare furgoncini provenienti dall’Europa dell’Est, che effettuano trasporto di persone o pacchi, spesso abusivamente, approfittando dei pochi controlli

Multe per un totale di oltre 2mila euro al furgone delle badanti in arrivo a Loreggia dalla Romania. Negli ultimi anni e? sempre piu? frequente incontrare furgoncini provenienti dall’Europa dell’Est, che effettuano trasporto di persone o pacchi, spesso abusivamente, approfittando dei pochi controlli e della liberalizzazione intervenuta nel settore.

Il controllo

Venerdì mattina alle 8 un furgone Mercedes Sprinter grigio con tanto di carrello fermo in piazza Baratella a Loreggia è stato controllato da una pattuglia di motociclisti dalla Polizia Locale della Federazione. Nel mezzo sono state trovate 9 persone tutte di nazionalità romena e il vano di carico stipato di pacchi e masserizie. Sul posto è sopraggiunta in supporto anche una pattuglia della 3° Unità Operativa, specializzata nei controlli di sicurezza urbana. Tutti gli occupanti sono stati così identificati. Alcuni di loro hanno dichiarato di aver pagato 100 euro a testa per il viaggio in Italia dalla Romania. Dentro il veicolo sono stati trovati anche dei volantini che pubblicizzavano il servizio taxi tra Italia e Romania, ma il furgone non era abilitato per questo tipo di attività, risultando a tutti gli effetti un normale veicolo privato e privo delle necessarie autorizzazioni. Per questo il conducente, un giovane 22enne romeno, è stato sanzionato dagli agenti della Polizia Locale, coordinati dall'Istruttore Michele Capovilla. Multa che ha dovuto pagare immediatamente per poter riprendere il viaggio con il suo furgone.

Le multe

«Per gli spostamenti con i veicoli privati – spiega il Comandante Antonio Paolocci - secondo le normative vigenti attualmente è permessa la presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina se non congiunti». Così anche per tutti gli occupanti del furgone, trovati senza indossare gli obbligatori dispositivi di protezione e senza rispettare la distanza interpersonale minima di un metro prevista, è scattata la sanzione di 400 euro prevista dall'ultimo dpcm dello scorso 14 gennaio. I passeggeri si sono avvalsi della possibilità di pagare subito la sanzione, ottenendo così uno sconto del 30% sulla somma dovuta. Al conducente, oltre alle violazioni sull'autotrasporto previste dal Codice della Strada, è stata elevata infine un'ulteriore sanzione di 533 Euro in quanto, arrivando in Italia da un Paese estero, doveva comunicare il proprio ingresso/rientro nel territorio italiano al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento. «I nostri agenti- ha dichiarato infine il Comandante Paolocci- proseguiranno nel controllo dei trasporti internazionali per reprimere attività abusive o illeciti nello spostamento di persone o merci, con particolare attenzione anche al rispetto delle normative Covid in questo periodo ancora difficile per  le  varianti del virus che si stanno diffondendo pericolosamente tra i vari stati».

Badanti romene 2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento