rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, Zaia: «Gli ultimi dati ci consentiranno di confermare la zona gialla»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa giornaliero: «Scuole aperte fino a fine giugno? Sinceramente non lo troverei giusto, perché sarebbe come certificare che la Dad non è servita a nulla»

Queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia nel corso del consueto punto stampa quotidiano: «Siamo nelle ore della classificazione, dovremmo avere un Rt di 0,71 e abbiamo un'incidenza di 96 o 98 positivi ogni 100mila abitanti e sono dati che ci consentiranno di confermare verosimilmente la zona gialla. C'è comunque preoccupazione per quanto sta accadendo a livello di cluster in altre regioni italiane e per le varianti: a tal proposito abbiamo sequenziato 182 campioni. L'appello rimane quello di non abbassare la guardia ovviamente. I vaccini? Le Regioni sono autorizzate a comprare farmaci anche da paesi stranieri, e da qui alle prossime settimane intravedo un mercato sempre più libero. Scuole aperte fino a fine giugno? Sinceramente non lo troverei giusto, perché sarebbe come certificare che la Dad non è servita a nulla».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Gli ultimi dati ci consentiranno di confermare la zona gialla»

PadovaOggi è in caricamento