Cronaca

Colpiva le vittime con un sasso per rapinarle: chiesti quindici anni

Il pm della procura di Padova Roberto D'Angelo ha chiesto 15 anni per il ladro Pierluigi C. che nel 2013 terrorizzò la città mettendo a segno diversi colpi utilizzando una pietra: la sentenza il 15 maggio

Nel 2013 terrorizzò la città di Padova compiendo diverse rapine armato di un sasso con il quale colpiva le sue vittime, lasciandole a terra esanimi, per poi derubarle. Pierluigi C. fu arrestato dalla polizia il 7 novembre proprio di due anni fa: contro di lui anche le prove del dna ritrovate sulle borse appartenenti a due delle donne colpite.

IL FERMO: Polizia blocca un 52enne - LE INDAGINI: Polizia a caccia di indizi per attribuire tutti i colpi al femato - UN'UNICA CONFESSIONE: Il rapinatore resta incarcere ma nega gli altri colpi - TUTTE LE RAPINE: 5 novembre - 29 ottobre - 25 ottobre - 12 ottobre - 7 ottobre - 5 ottobre - IL VIDEO: Le telecamere riprendono il rapinatore mentre precede una delle vittime - IL COMMENTO DEL SINDACO ROSSI: "A Padova non c'è spazio per l'impunità"

LA RICHIESTA. Oggi il pm della procura di Padova Roberto D’Angelo ha chiesto per lui, pregiudicato cremonese, 15 anni di reclusione: la sentenza verrà emessa il prossimo 15 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpiva le vittime con un sasso per rapinarle: chiesti quindici anni

PadovaOggi è in caricamento