L'assessore Ragona: «Scuola e trasporto pubblico, non si segnalano particolari criticità»

L'assessore Andrea Ragona ha partecipata a un incontro in videoconferenza, promosso dal Presidente della Provincia di Padova, a cui hanno partecipato i vertici dell'Ufficio scolastico provinciale e dell'azienda Busitalia Veneto

L'assessore Andrea Ragona la mattina del 20 ottobre ha partecipata a un incontro in videoconferenza, promosso dal Presidente della Provincia di Padova, a cui hanno partecipato i vertici dell'Ufficio scolastico provinciale e dell'azienda Busitalia Veneto per fare il punto della situazione a distanza di un mese dall'avvio delle scuole e alla luce degli ultimi provvedimenti governativi. «Ne è emerso - spiega l'assessore - che la situazione del nostro trasporto pubblico è sotto controllo e non si segnalano particolari criticità, anche grazie ad alcune corse aggiuntive dedicate agli studenti che sono state inserite, prima con subappalti e quindi con mezzi Busitalia, poi implementate con mezzi privati turistici, sulle linee 11, 13/16 e 22». 

Strumenti

«Colgo l’occasione anche per illustrare quali sono gli strumenti che l’azienda del trasporto, in accordo con la nostra Amministrazione, sta mettendo in campo per monitorare lo stato del trasporto pubblico locale e quindi garantire la sicurezza di tutte e tutti. Dal 14 settembre, giorno di apertura della scuole, è stato avviato un articolato sistema di monitoraggio del servizio e del numero di passeggeri, grazie al quale sono state controllate 30.000 corse, con 4 modalità. Innanzi tutto posizionando personale nei punti significativi della rete: la Stazione, viale Codalunga, Corso Milano, l’Ospedale, Tito Livio, Bassanello, Via dei Colli, via Giotto. Conseguentemente effettuando controlli a campione da parte dei funzionari aziendali delle corse e delle aree più sensibili, quindi le entrate e le uscite dagli istituti. Non dimentichiamo poi la collaborazione degli autisti che, per ogni turno, segnalano la situazione dei numero di passeggeri. Un grazie infine agli utenti e alle loro segnalazioni che verifichiamo di volta in volta».

Busitalia

«Quando parliamo di servizio di trasporto per gli studenti, si deve considerare - precisa l'assessore - nel suo insieme il servizio urbano e quello extraurbano. Busitalia, sin da settembre, ha proposto servizi dedicati proprio in ottica scolastica, presentando 5 linee dedicate per collegare i principali istituti cittadini con i Comuni della Provincia. Ad esempio possiamo anche ricordare che per il Severi sono in funzione 12 navette per il rientro dopo le lezioni, con un’offerta di circa 900 posti. In un giorno feriale scolastico, Busitalia svolge circa 5000 corse, di cui 2500 in ambito urbano.  Considerate le regole Covid, nell’ambito urbano, i posti offerti nell’orario di punta sono 17.330».

Attenzione massima

`«Nonostante - conclude l'assessore alla mobilità, Andrea Ragona - il periodo di totale incertezza, sia per quanto riguarda i fondi governativi e regionali, che per le normative in costante evoluzione, stiamo facendo tutto il possibile per garantire un trasporto pubblico sicuro e di qualità, in particolare per le scuole. Attualmente i contagi nelle scuole e quindi indirettamente sul trasporto scolastico hanno percentuali prossime allo zero e non abbiamo alcuna informazione di focolai formati a bordo degli autobus.  L’attenzione deve rimanere comunque alta e nelle prossime settimane monitoreremo costantemente la situazione, pronti a intervenire in caso di necessità». 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento