Emergenza sanitaria in Veneto. Dopo il coronavirus liste d'attesa ingolfate. Guarda: "Zaia esca dal bunker"

«Ascolti Zaia la voce dei sindaci - dichiara la consigliera regionale - come il primo cittadino di Battaglia Terme che racconta come fare un piccolo intervento al cuore per i 200mila abitanti della zona della bassa padovana sia diventata un'odissea»

«C'è evidentemente una emergenza ben più seria di quella, ormai alle spalle, del Covid19. Ed è quella delle liste d'attesa e dei contraccolpi del lock down sul resto della sanità veneta». A dirlo la consigliera del Coordinamento Veneto2020 Cristina Guarda, che lancia una provocazione precisa al presidente della Giunta Regionale Zaia.

Liste d'attesa

«Credo che per Luca Zaia - aggiunge Cristina Guarda - sia giunta l'ora di uscire dal bunker della Protezione civile dove parla più di pulcini, disegni dei bambini e compleanno di centenari piuttosto che delle misure di contrasto al coronavirus. Mi piacerebbe che Zaia andasse, cosa che farò io nei prossimi giorni, all'ospedale di Asiago, dove ieri un paziente che doveva subire un intervento chirurgico, è stato rimandato indietro poichè dell'equipe in sala operatoria era presente solo l'anestesista. Ascolti Zaia la voce dei sindaci come il primo cittadino di Battaglia Terme che racconta come fare un piccolo intervento al cuore per i 200mila abitanti della zona della bassa padovana sia diventata un'odissea, visto che a prenotare in questi giorni alcune prestazioni abbastanza urgenti, si viene rimbalzati all'ospedale di Camposampiero ed a date che vanno verso l'autunno inoltrato. C'è un sistema ingolfato da inevitabili colli di bottiglia creatisi durante la quarantena. E quei problemi sempre più pressanti, non li può risolvere nessuno in Protezione civile, basta una civile e buona politica del fare: l'opposto di quella gigiona delle dirette televisive e delle strizzatine d'occhio su facebook. Da 100 giorni i veneti con problemi sanitari diversi dal coronavirus sono lasciati soli. Fino a quando saranno, in tutti i sensi, pazienti?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento