menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Zaia: «Abbiamo un Rt tra lo 0,90 e lo 0,92 ma se arriva a 1 si va in zona arancione»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa odierno: «Ho chiesto ufficialmente che il Comitato Tecnico Scientifico si esprima sull'apertura delle scuole, spiegando perché altre forme di aggregazione sono considerate pericolose e questa invece no»

Queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia nel corso del consueto punto stampa quotidiano: «Se guardiamo i dati del Veneto tranne l'altroieri abbiamo sempre calato, se invece guardiamo i positivi ci sono piccoli campanelli d'allarme quindi di preoccupazione ce n'è, anche perché abbiamo un Rt tra lo 0,90 e lo 0,92 ma se arriva a 1 si va in zona arancione. La situazione è comunque al momento buona rispetto ad altre realtà regionali. Ho chiesto ufficialmente che il Comitato Tecnico Scientifico si esprima formalmente e pubblicamente rispetto all'apertura delle scuole. Il Cts deve dirmi perché altre forme di aggregazione sono pericolose e questa no, ma non perché io ce l'abbia con la scuola ma semplicemente perché non vorrei che ci scappasse di mano la situazione da un punto di vista sanitario. Fabio Franceschi di Grafiche Venete ci ha donato un milione di mascherine chirurgiche che tramite la Protezione Civile distribuiamo a chi ne ha bisogno. Questa è una fase di contagio diversa, e quindi dobbiamo cambiare un po' il nostro "schema di gioco". Sono convinto che a livello nazionale si debba tornare a fare una massiccia campagna di comunicazione. Ho richiesto che alla luce della scarsità di dosi si vada a valutare l'opportunità scientifica di fare una dose a tutti piuttosto che due a pochi. L'annuncio del colore delle regioni? Il ministro Gelmini ha detto che in caso di cambio sarà operativo dal lunedì successivo all'annuncio e non più dalla domenica. Nella conferenza Stato-Regioni abbiamo posto un quesito: se il ristorante non è pericoloso a pranzo perché lo sarebbe a cena, ovviamente rispettando il coprifuoco? Prima ho incontrato i rappresentanti del mondo delle discoteche, che sottolineano giustamente come siano chiusi da un anno eppure il contagio continua a diffondersi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento