LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

Da questo lunedì scuole, università, musei, palestre saranno chiuse fino al 1 marzo. Vo' è ormai isolata nei suoi 10 punti di accesso, campagne informative in città e sui pannelli

Tende nel piazzale del pronto soccorso di Padova

Primo lunedì di emergenza Coronavirus in tutta la provincia di Padova. Tutti gli aggiornamenti minuto per minuto. Ricordiamo che fino al 2 marzo saranno chiuse scuole, università, musei, palestre, luoghi di aggregazione e luoghi di culto.

Per dubbi o sospetti i numeri utili sono 1500 e 800462340. IL 118 VA CHIAMATO SOLO PER CASI DI EMERGENZA MEDICA

Minuto per minuto

Ore 23.15 - +++ Nuovo caso di Coronavirus rilevato a Limena +++ A questo link l'articolo.

Ore 22.30 - Coronavirus, firmato il decreto che sospende i pagamenti di tassi e mutui nelle "zone rosse". A questo link l'articolo.

Ore 21.00 - Frittelle per tutti: il "dolce" regalo per la protezione civile all'ospedale di Schiavonia. A questo link l'articolo.

Ore 20.15 - Settimo morto per Coronavirus: è un 62enne di Castiglione d'Adda, con patologie pregresse.

Ore 19.45 - Cade la pista del "paziente zero": il sessantenne di Albettone è risultato negativo al tampone.

Ore 19.15 - Sale a 33 il numero di contagiati in Veneto, di cui 25 nel Padovano.

Ore 18.30 - La circolare esplicativa da poco diramata dalla Regione Veneto e relativa all’ordinanz di ieri:

40595E24-C0F0-424E-A24D-06D7481C05C1-26541BFF4-0D13-4C8A-8284-7910534EA54C-2

Ore 18.10 - Coronavirus, in arrivo in tutto il Veneto 280mila mascherine e 215mila gel disinfettanti. A questo link l'articolo.

Ore 18.00 - Coronavirus, Confartigianato Imprese Padova: «Servono risposte tempestive». L'articolo a questo link.

Ore 17.45 - Coronavirus, finti tamponi porta a porta per truffare gli anziani. La denuncia di Codacons: «Sciacalli senza scrupoli». A questo link l'articolo.

Ore 17.40 - «Il decreto ministeriale a firma Gualtieri che verrà varato entro oggi dal Mef per sostenere i comuni colpiti dalla diffusione del Coronavirus, tra cui il territorio della provincia di Padova, sarà fondamentale per non lasciare indietro nessuno: quindi stop ai versamenti tributari nei comuni interessati dal contenimento del contagio. È un primo passo per rispondere ai danni economici che questa situazione d’emergenza comporterà. Ora è necessario predisporre tutte le misure necessarie, come già sta avvenendo, per tutelare la salute cittadini. Tuttavia, come padovano e come veneto, sono anche preoccupato per le implicazioni economiche, che nel prossimo periodo rischiano di rivelarsi pesanti: l’economia veneta si basa sul rapporto con l’estero, sia nel reparto industriale, che in quello turistico. Sono però certo che il governo saprà sostenere con tutte le misure necessarie il tessuto socioeconomico della regione. Come Partito Democratico saremo presenti e monitoreremo costantemente la situazione a tutti i livelli». Così il deputato dem padovano Alessandro Zan.

Ore 17.35 - «Il Coronavirus si affronta con provvedimenti appropriati, non con il decreto intercettazioni. Fuori dal palazzo c'è un'emergenza mondiale, che sta colpendo in particolar modo il nostro Paese. Istituzioni regionali, sindaci, aziende e operatori sanitari hanno bisogno della massima attenzione da parte del governo, perché salute e sicurezza vengono prima di qualsiasi altra necessità, e le decisioni vanno prese con la massima tempestività: in tal senso, occorrono dunque anche misure economiche e fiscali straordinarie per i territori colpiti, alcuni dei quali - come in Veneto - isolati. Il rischio di ricadute sul tessuto produttivo e sull'occupazione è sotto gli occhi di tutti. Ci auguriamo lo sia finalmente anche di questo esecutivo, che si è dimostrato distratto e impreparato». Così la deputata della Lega Arianna Lazzarini, sindaco di Pozzonovo.

Ore 17.20 - Coronavirus, Assindustria Venetocentro: «Pronti a sostenere imprese e lavoratori». A questo link l'articolo.

Ore 17.10 - Effetto Coronavirus sull'economia, Roberto Marcato: «Il Veneto non si ferma». A questo link l'articolo.

Ore 16.50 - Coronavirus, modificati i percorsi di molte linee extraurbane di autobus e servizio ridotto nei prossimi giorni. A questo link l'articolo con l'elenco completo delle modifiche.

Ore 16.40 - Riceviamo dal Conservatorio Pollini di Padova e pubblichiamo: «Il Conservatorio Pollini di Padova, in ottemperanza a quanto disposto dalle autorità (ordinanza n. 1 del Ministero della Salute, art. 1, comma 2, lettera a) in relazione alla situazione del Coronavirus Covid-19, sospende e rinvia a data da destinarsi gli eventi in programma per questa settimana: masterclass con Riccardo Zanellato prevista nei giorni 27, 28 e 29 febbraio 2020; proiezione del cortometraggio La voix humaine prevista per il 28 febbraio al cinema Porto Astra; concerto dei Sabati del Conservatorio, L'Opera in Concerto del 29 febbraio. Leopoldo Armellini, direttore del Conservatorio, comunica inoltre che le attività didattiche saranno sospese fino al 1 marzo 2020».

Ore 16.30 - Coronavirus, Zaia: «900 posti in tende già allestite in vari ospedali del Veneto». A questo link l'articolo.

Ore 16.20 - Riceviamo dalla Regione Veneto e pubblichiamo: «Domani, martedì 25 febbraio, il presidente del Veneto ha convocato nella sede della protezione civile a Marghera (via Paolucci 34) i rappresentanti delle istituzioni locali e del mondo economico e sociale per una valutazione comune sulle conseguenze economiche e sociali dell’emergenza coronavirus. Al vertice regionale, che avrà inizio alle ore 11, sono stati invitati i rappresentanti di Anci, Upi, Uncem, Provincia di Belluno e Città metropolitana di Venezia, i presidenti delle organizzazioni imprenditoriali dell’industria, del commercio, del turismo, dell’artigianato, dell’agricoltura, e del mondo delle professioni, Unioncamere, i rappresentanti del mondo cooperativo, i segretari delle organizzazioni sindacali, i rettori delle università venete, i rappresentanti del mondo bancario, il Forum del terzo settore, e il mondo del volontariato, i rappresentanti delle scuole paritarie dell’infanzia e degli enti di formazione professionale».

Ore 16.00 - «La Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova fa sapere che tutte le attività sono mantenute e nella norma, non sono disdette e vengono rispettate tutte le prestazioni prenotate». A questo link l'articolo.

Ore 15.55 - Riceviamo dal Csv Padova e pubblichiamo: «Gli uffici del Centro Servizio Volontariato provinciale di Padova sono aperti. In linea con quanto indicato dal Ministero della Salute con l’ordinanza del 23/02 e dalla Regione Veneto per limitare il rischio di esposizione al Covid-19 nel periodo 23 febbraio-1 marzo (compreso) invitiamo i cittadini a ridurre gli spostamenti e quindi a contattarci in via prioritaria tramite: telefono (049.8686849), e-mail (info@csvpadova.org), Skype (CSVPadova), Facebook o Messenger (@CSVPadova @Padovavolontariato2020). Informiamo che tutti gli incontri di gruppo nella sede del Csv Padova e le iniziative di Padova capitale europea del volontariato previsti nel corso di questa settimana sono sospesi con rinvio a data da destinarsi. Come ufficio seguiremo le eventuali ulteriori indicazioni generali che saranno fornite dalle autorità competenti. Per tutte le informazioni utili vi invitiamo a seguire le linee guida del Ministero della Salute. Suggeriamo alle associazioni della provincia di Padova di attenersi alle medesime indicazioni, mantenendo i servizi attivi, quando possibile. In questi giorni di difficoltà per il nostro territorio, vorremmo raccontarne l’attività quindi chiediamo alle associazioni impegnate nell’emergenza o che stanno adeguando le attività, di condividere le loro esperienze contattando il Csv telefonicamente o scrivendo a ufficiostampa@csvpadova.org».

Ore 15.45 - Regolarmente aperta la Basilica di Sant'Antonio, ma funzioni religiose sospese. A questo link l'articolo.

Ore 15.30 - L'annuncio del Comune di Padova: «Le attività dei Musei Civici, della Cappella degli Scrovegni, del Palazzo della Ragione, della Casa del Petrarca ad Arquà, così come di tutte le sedi espositive e di tutte le biblioteche sono sospese fino all'1 marzo compreso, in attuazione dell'ordinanza n. 1- del 23-2-20202 del Ministro della Salute d'intesa con il presidente della Regione Veneto emanata per il contenimento del Coronavirus».

Ore 15.20 - Sport, a Padova e provincia si fermano anche le società professionistiche. A questo link l'articolo.

Ore 15.10 - «Conte, Pd e M5S la smettano di perdere tempo e di farci perdere tempo con il Pdl intercettazioni e si lavori tutti su provvedimenti che possano garantire zone tax-free e agevolazioni fiscali per fronteggiare un’emergenza sanitaria che, inevitabilmente, porta con sé preoccupanti ripercussioni economiche. Ascoltino le richieste delle Lega: vengano interrotti versamenti Iva, Irap, Irpef, contributi Inps e altri adempimenti fiscali per attività commerciali, artigiani, liberi professionisti e categorie produttive». Così il deputato della Lega Massimo Bitonci, già sottosegretario al Mef.

Ore 15.00 - Vo', settore primario in ginocchio. Merci bloccate e disdette negli agriturismi. A questo link l'articolo.

Ore 14.55 - Il video diffuso dal Comune di Padova sull’incontro di questa mattina: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ore 14.45 - «Ogni amministrazione territoriale prima di emanare qualsiasi ordinanza deve raccordarsi con l'autorità nazionale al lavoro in modo permanente presso la sede della Protezione civile. Agire in modo autonomo rischia soltanto di creare caos e disinformazione. In questo momento le amministrazioni regionali e locali devono restare al fianco dei presidenti coinvolti in questa fase dell’emergenza, in una battaglia di contenimento del rischio che coinvolge tutto il Paese. Nello stesso tempo invito tutte le altre regioni a coordinare le ordinanze con l'autorità nazionale che sta gestendo l'emergenza per evitare situazioni difformi sul territorio nazionale. È prioritario in queste ore bloccare il contagio e tutti devono dare il loro contributo. Oggi più che mai è fondamentale l'unità nazionale e il raccordo tra tutti i livelli istituzionali. Gli uffici del Dipartimento sono a disposizione di tutte le autonomie italiane per ogni informazione». Così il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia.

Ore 14.35 - Coronavirus, riunione straordinaria dell'Ascom: «Tutti i negozi restano aperti». A questo link l'articolo.

Ore 14.25 - Fiera di Padova, rinviata "Casa su Misura". A questo link l'articolo.

Ore 14.15 - Gli ambulanti dei mercati chiedono alla Regione maggiore chiarezza in quanto sull'ordinanza non è specificato con precisione se si possono svolgere o meno. A questo link l'articolo.

Ore 13.45 - +++ Un contagiato a Vigodarzere +++ A questo link l'articolo.

Ore 13.30 - Bar, ristoranti, pasticcerie, pizzerie, pub e similari, che possono rimanere aperti nei consueti orari senza però poter organizzare feste ed eventi. A questo link l'articolo.

Ore 12.45 - Riceviamo dall'Orchestra di Padova e del Veneto e pubblichiamo: «In ottemperanza all’ordinanza n. 1 del 23 febbraio 2020 del Ministero della Salute condivisa con la Presidenza della Regione Veneto in merito alle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, L’Orchestra di Padova e del Veneto informa tutti gli abbonati e gli spettatori che i concerti di giovedì 27 e venerdì 28 febbraio 2020 saranno rinviati a data che verrà comunicata appena possibile. I biglietti già acquistati saranno considerati validi per le nuove date. Gli uffici della Fondazione OPV resteranno aperti»

Ore 12.15 - Allerta fake news: la "bufala" dell'ospedale chiuso circola su Facebook. A questo link l'articolo.

Ore 11.45 - Chiusa l'università, comprese aule studio e biblioteche. A questo link l'articolo. 

Ore 11.30 - «Agli eroi dell'ospedale di Monselice il nostro immenso grazie». La Ulss 6 Euganea ringrazia pubblicamente il personale dell'ospedale di Schiavonia. A questo link l'articolo.

Ore 11.00 - +++IMPORTANTE+++ Potrebbe essere stato individuato il paziente zero. A questo link l'articolo.

Ore 10.45 - +++ Due casi di contagio nel comune di Saccolongo +++ A questo link l'articolo.

Ore 10.00 - Salgono a 27 i casi di persone infette in tutto il Veneto: a riferirlo è stato il governatore Luca Zaia, si tratta di una persona di Vo e di un uomo residente a Venezia.

Ore 9.45 -  Truffe, alcuni sindaci avvisano: «Attenti alle truffe che, come durante ogni emergenza, vengono portate a termine da individui senza scrupoli che usano la paura del coronavirus per imbrogliare e derubare la gente. Vittime preferite gli anziani, ma non solo. In provincia di Padova sono stati segnalati in più comuni alcune persone che passano con falsi tesserini e dicono di essere inviati dell’ Ulssl 6 Euganea per fare tamponi agli occupanti. NESSUNO invece è stato inviato per questo servizio che viene fatto solo in maniera mirata. Il consiglio è sempre quello: nel dubbio chiamare il 112 immediatamente».

Ore 9.25 - Emergenza Coronavirus: come comportarsi con il proprio cane? Un vademecum a questo link.

Ore 09.00 - Il sindaco di Padova Sergio Giordani ha riunito oggi alle 9 un gruppo straordinario di coordinamento tra giunta, staff e tutti i dirigenti comunali.

Riunione straordinaria giordani-2

Ore 08.45 - Terminata la riunuone operativa tenuta questa mattina a Vo Euganeo dal Ten col turrini al personale delle forze di poliza ed esercito interessati nei punti di accesso al comune. I punti sono 10 e nn 8 come erroneamente scritto.

Ore 8.35 - In alcuni uffici viene presa la febbre ai dipendenti prima di entrare. Si tratta in particolare di società di grandi dimensioni.

Ore 08.30 - Il comune di Padova ha predisposto pannelli informativi.

PAnnelli informativi-2

Ore 07.30 - Da oggi e fino a domenica prossima sono chiuse scuole, università, luoghi di aggregazione, palestre. Restano aperti ristornti e locali.

Ore 7.00: Carabinieri, polizia, esercito e guardia di finanza danno il via ai presidi costanti di tutti i dieci accessi al territorio di Vo'. A questo link l'articolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento